Roghi tossici, provincia di Napoli maglia nera

I dati del comandante del corpo nazionale dei Vigili del fuoco, Fabio Dattilo, nell’audizione alla commissione Ecomafie. Negli ultimi 25 anni, oltre 60mila incendi di rifiuti nell’area napoletana ed oltre 20mila in quella di Caserta. In Italia sono il 10% degli interventi annuali

Roghi tossici, la Campania è maglia nera. Circa il 10% degli interventi di soccorso in un anno per incendio riguardano i rifiuti. Sono 25mila nel 2016 e 23mila nel 2017. I dati arrivano dal comandante del corpo nazionale dei Vigili del fuoco, Fabio Dattilo, nell’audizione alla commissione bicamerale Ecomafie. Alla provincia di Napoli spetta il triste primato degli spegnimenti di rifiuti in fiamme: negli ultimi 25 anni, il numero è superiore a 60mila. A seguire vengono le province di Roma e Palermo, con oltre 40mila; Reggio Calabria con 30mila; Catania, Caserta, Bari e Messina con oltre 20mila e Torino otre i 10mila.

 

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest