Orrore a Piombino, infermiera arrestata con l’accusa di aver ucciso 13 pazienti in corsia

Gli omicidi  negli anni 2014 e 2015. Le vittime tutte ricoverate presso l’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione

Orrore all’ospedale civile di Piombino, in provincia di Livorno. Una infermiera professionale è stata arrestata dal Nas dei carabinieri cn l’accusa di aver ucciso 13 pazienti.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere per l’infermiera è stata disposta dal gip del Tribunale di Livorno Antonio Pirato. Secondo le indagini, l’infermiera avrebbe ammazzato i degenti negli anni 2014 e 2015, tutti ricoverati, a vario titolo e per diverse patologie, presso l’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione. Per sopprimerle avrebbe utilizzato un medicinale non prescritto nei piani terapeutici delle vittime.  La donna è stata fermata nella tarda serata di ieri a Pisa dopo essere rientrata da un viaggio a Parigi. E’ stato eseguito anche un decreto di perquisizione.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest