Omicidio Sarah Scazzi, la Cassazione conferma l’ergastolo a zia e cugina

Definitiva la condanna per per Sabrina Misseri e sua madre Cosima Serrano. Confermati anche gli 8 anni per lo zio Michele Misseri. Il delitto ad Avetrana il 26 agosto 2010

La condanna ora è definitiva. Per l’omicidio di Sarah Scazzi ergastolo a Sabrina Misseri e sua madre Cosima Serrano. La prima sezione penale della Cassazione conferma la sentenza di primo e secondo grado per l’assassinio della 15enne, avvenuto ad Avetrana il 26 agosto 2010. La Misseri e la Serrano sono zia e cugina della vittima.

I giudici hanno anche confermato la condanna a otto anni per Michele Misseri, padre e marito delle colpevoli, imputato per la soppressione del cadavere. La Corte ha poi ritoccato al ribasso di un anno la pena per il fratello di Michele, Carmine Misseri, riducendola a quattro anni e 11 mesi.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest