Napoli:  Noemi, prognosi rimane riservata

Sempre in coma farmacologico ma senza bisogno di nuove trasfusioni

Noemi, la bimba di 4 anni ferita durante una sparatoria a Napoli venerdì pomeriggio, è tuttora sedata e collegata al ventilatore meccanico per il persistere dell’insufficienza respiratoria. Secondo quanto riferito dai sanitari dell’ospedale pediatrico Santobono, la piccola è “strettamente monitorata nei paramentri vitali e sono stati effettuati esami ematochimici e strumentali che hanno evidenziato la stabilità emodinamica della paziente“. Nelle ultime 48 ore “non vi sono stati episodi di desaturazione e ipotensione che si erano presentati durante l’intervento e nelle prime 24 ore – spiegano i medici – Successivamente all’intervento chirurgico effettuato nella notte di venerdì non è stato necessario effettuare ulteriori trasfusioni”. La prognosi rimane riservata.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest