Napoli, intesa Comune-sindacati per l’apertura di 300 cantieri e la sicurezza sul lavoro

Investimenti per complessivi 630 milioni di euro, clausole nei contratti d’appalto per assunzione disoccupati

Un interessante protocollo d’intesa è stato sottoscritto oggi dal  Sindaco di Napoli di Napoli Luigi de Magistris e le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil.  Il documento stabilisce regole e obiettivi per garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro, il contrasto al lavoro irregolare e la massima trasparenza nella realizzazione delle opere rientranti nel cosiddetto “Patto per lo sviluppo della Città Metropolitana di Napoli” che prevede l’apertura nei prossimi mesi  di 300 cantieri e .un valore complessivo di 630 milioni di euro. I punti salienti del Protocollo sottoscritto sono:il contrasto al lavoro irregolare attraverso l’introduzione di un efficace sistema sanzionatorio; la tutela del diritto alla salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro, da perseguire tramite ls promozione della cultura della prevenzione, che contempli sia il rispetto puntuale della normativa di settore sia la formazione e l’informazione dei lavoratori; la piena attuazione al principio di trasparenza, attraverso la pubblicazione di ogni informazione utile a ricostruire l’intera filiera dei singoli contratti il perseguimento il rafforzamento della trasparenza nei processi pubblici di gara ed aggiudicazione di appalti; l’inserimento nei bandi di gara di clausole sociali che favoriscano l’inserimento lavorativo di soggetti particolarmente svantaggiati ed assicurino la cosiddetta cantierizzazione delle maestranze per la prosecuzione dei contratti di lavoro in caso di passaggio di cantiere da un appaltatore ad un altro.

                                                                                                                            Ciro Crescentini

 

 

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest