Napoli, il Comune assume

 La Cgil sollecita un confronto sulle scelte politiche e amministrative

L’amministrazione comunale di Napoli ha approvatola delibera sul piano del fabbisogno del personale 2018/2020, provvedimento. Programmate le assunzioni per il prossimo triennio.

” Le scelte operate sono il frutto di un delicato equilibrio tra la necessità di incrementare la dotazione organica effettiva dell’Ente e quella di contenere la spesa del personale nei limiti imposti dal legislatore negli ultimi anni e ovviamente l’onere finanziario che le assunzioni comportano è coerente con il contenuto del piano di riequilibrio appena approvato.” commenta il proponente Enrico Panini, che assieme al Direttore Generale del Comune Attilio Auricchio ha seguito l’intero iter dell’atto deliberativo, ovviamente in sinergia con tutti gli assessori della Giunta de Magistris.

L’attuale pianta organica comunale risulta così composta: I dipendenti a tempo indeterminato in servizio al primo gennaio 2018 sono appena 7.397 (compresi i dipendenti di qualifica dirigenziale). Nel 2017 si sono ridotte di ben 782 unità, confermando il trend degli ultimi anni, e nel prossimo biennio (2018/2019) cesseranno la loro attività lavorativa  almeno altre 1000 unità.

A fronte di tale riduzione, si è  programmata la copertura di  410 posti, nel 2018, di 415 nel 2019 ed infine di 195 posti nel 2020, tutti di categoria C e D in vari profili (agente di polizia municipale, profili educativi, ingegneri e architetti, vari profili amministrativi ). E’ prevista anche la copertura a tempo indeterminato di 19 posti di qualifica dirigenziale nell’anno 2019.

Tutte le assunzioni del 2018 avverranno attingendo alle graduatorie dell’ente, ancora vigenti fino al 31 dicembre 2018. Le assunzioni programmate negli anni successivi deriveranno, invece, da concorsi pubblici che a tale scopo saranno  banditi.

Nella delibera sono stati programmate anche le assunzioni a tempo determinato che, nell’anno in corso, riguarderanno essenzialmente il settore dei servizi educativi e le assunzioni a tempo determinato finanziate con i fondi del PON Inclusione per lo svolgimento delle attività di supporto all’attuazione del SIA/REI.

La Cgil sulla scelte politiche e amministrative di Palazzo San Giacomo

“L’analisi del presidente della Corte dei Conti circa la situazione del Comune di Napoli è certamente corretta e condivisibile. Che il debito di Cr8 non possa essere attribuito alla responsabilità della attuale amministrazione è evidente, così come è evidente che alle attuali condizioni non è immaginabile una reale soluzione delle difficoltà finanziarie del Comune di Napoli”. E’ quanto sottolinea, in una nota, il segretario generale della Cgil di Napoli, Walter Schiavella. “Da tempo – ricorda Schiavella – sulla scorta delle analisi del Rapporto Svimez 2016, chiediamo un intervento straordinario per la Città metropolitana più importante del Mezzogiorno. Lo abbiamo fatto per primi nella nostra assemblea del novembre 2016. Se quindi comprendiamo la soddisfazione del sindaco di fronte alle analisi della Corte dei Conti, siamo convinti che la gestione delle risorse del Comune di Napoli non può essere ridotta alla sola questione del debito Cr8, o della riduzione dei trasferimenti, ma chiama in causa anche le scelte e le responsabilità dell’amministrazione, dalla gestione non chiara del personale e degli uffici comunali, alla efficacia della riscossione, alle scelte sulle partecipate a partire da ANM, alle intollerabili insufficienze delle protezioni sociali”. “Ma soprattutto – conclude Schiavella – appare contraddittorio che chi chiama alla partecipazione popolare si sottragga ancora a quel confronto con le forze sociali che da circa un mese Cgil Cisl Uil di Napoli sollecitano. Da una parte chiama alla mobilitazione, dall’altra si sottrae ad un confronto per definire obbiettivi condivisi. Per quel che ci riguarda, se perdurerà tale assenza di confronto sul piano di rientro e sul bilancio di previsione, non intendiamo restare spettatori”.

Ciro Crescentini

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest