Napoli, de Magistris annuncia dialogo con M5S ma Fico smentisce

Il primo cittadino partenopeo ipotizza la caduta del governo e le elezioni politiche anticipate dopo le europee

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, apre ad un possibile dialogo con il M5S per le elezioni comunali e regionali. Nel corso di Sky tg24 pomeriggio, il primo cittadino partenopeo, non esclude collaborazione e alleanza con i pentastellati  “Posso confermare che se ne parla, questo è un ragionamento che ci sta. Nel senso che ci sono sensibilità comuni e non da adesso”. Anche se per de Magistris, va ancora tutto costruito: “Adesso sembra fantapolitica. Le cose per costruirle ci devi lavorare. Il dialogo c’è, non solo con Roberto Fico e con persone a lui vicine, ma anche con altre componenti del Movimento 5 Stelle”. “Non penso che il contratto tra Salvini e Di Maio faccia bene al Movimento 5 Stelle per come l’ho visto nascere con i meet up. Se si vuole governare questo Paese per cambiarlo nella direzione giusta bisognerebbe creare altri dialoghi e altre alleanze. Per quanto riguarda la Campania, oggi può sembrare un’idea fantapolitica, ma invece tra qualche mese potrebbe sembrare altro. Inoltre non è affatto escluso che dopo le europee si possa andare a votare anche per le politiche” aggiunge de Magistris. Le parole del primo cittadino partenopeo creano imbarazzo nel Movimento 5 Stelle. La fascia tricolore difende anche il vicepremier Luigi di Maio in merito a controlli effettuati sulle attività della famiglia: “Ci vedo da una parte, una oggettiva attenzione spasmodica per colpire Luigi di Maio, e questo sembra assolutamente evidente – evidenzia  de Magistris – Le colpe dei padri, delle madri, quelle familiari non ricadono mai sulle persone, Non mi piacciono le battaglie che puntano a colpire una persona, con una ricerca sullo status genealogico, fino al sesto grado – ha proseguito. E sulla presunta alleanza con il Movimento arriva, però, una  smentita alle agenzie da fonti del presidente della Camera:  “Il presidente Fico non ha mai parlato col sindaco di Napoli di alleanze o percorsi comuni a elezioni locali o nazionali. Quello che c’e’ con gli amministratori locali di tutta Italia e’ un solido rapporto di collaborazione istituzionale nell’interesse dei cittadini”. 

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest