Napoli, blitz della squadra mobile: arrestati 18 affiliati clan Vastarella

I complimenti di de Magistris

Le indagini della Squadra mobile di Napoli e del commissariato San Carlo Arena hanno sortito effetto.  Una vasta operazione attivata nelle prime ore di stamattina nel quartiere della Sanità, con la partecipazione di circa 200 uomini, su delega della Direzione distrettuale antimafia, ha dato esecuzione ad un’ordinanza cautelare nei confronti di 18 soggetti(16 in carcere e 2 agli arresti domiciliari) emessa dal Giudice per le indagini preliminari nei confronti di affiliati del clan Vastarella ritenuti responsabili, di associazione per delinquere di stampo mafioso, ricettazione, tentata estorsione, detenzione e porto illegale di arma, minaccia.

Le indagini – si spiega in una nota la Questura di Napoli – hanno consentito di acquisire numerose fonti di prove su promotori e affiliati del clan Vastarella che, negli ultimi anni, ha affermato la propria leadership nel quartiere Sanità, ricorrendo frequentemente all’uso della forza – anche mediante l’allontanamento fisico dalle proprie abitazioni di soggetti ritenuti affiliati o contigui alle organizzazioni criminali rivali – e delle armi, rendendosi protagonista di scorribande armate all’interno del popoloso quartiere napoletano, in ogni ora del giorno e della notte.

L’intervento delle forze dell’ordine è stato salutato positivamente dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. “Complimenti alla magistratura e alla Polizia di Stato di Napoli per gli arresti eseguiti stanotte nei confronti di 18 presunti affiliati al clan Vastarella operante nel quartiere Sanità – ha commentato de Magistris –  Fondamentale il lavoro di magistratura e forze dell’ordine unitamente al lavoro di rinascita del quartiere che Comune, terza Municipalità, associazioni, comitati, parroci ed abitanti stanno mettendo in campo con passione, fatica e successo”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest