Muscarà: “Il governo regionale manca di tempestività”

La consigliera dei 5 Stelle chiede l’immediata consegna dell’impianto alla Giano prima di una richiesta di risarcimento danni

“E’ necessario disporre quanto prima la consegna dell’impianto alla Giano, al fine di evitare richieste di risarcimento danni”. Con queste parole la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Maria Muscarà, in una nota inviata al governatore De Luca, pone l’attenzione sulla mancata tempestività del governo regionale. “Quando, nel luglio scorso, con una mozione approvata in Consiglio regionale, – prosegue la Muscarà – abbiamo chiesto l’immediata convocazione di un tavolo finalizzato alla gestione del Collana, chiedevamo di far presto per una serie di giustificate ragioni. La convocazione del tavolo deve prevedere la presenza degli assessori comunale e regionale allo Sport, di delegati del sindaco, del presidente della Regione, del presidente della V Municipalità, della Giano e delle associazioni sportive attive da anni al Collana, senza queste persone, il tavolo non avrebbe senso”. Per la consigliera del Movimento 5 Stelle è necessario pianificare al più presto le modalità di gestione della struttura, alla luce delle sentenze del Consiglio di Stato, e programmare i necessari interventi di ristrutturazione e messa in sicurezza. “Un tavolo che si rende oggi ancor più necessario, dopo che la Giano ha di fatto ammesso l’inadeguatezza della propria offerta per interventi molto più onerosi di quelli previsti al momento in cui fu presentata”. “Troppo tempo si è perso – ha dichiarato la deputata M5S Doriana Sarli – a causa dei ritardi della Regione Campania. Per questo chiederemo, in una interrogazione parlamentare al sottosegretario Giancarlo Giorgetti, che ha le deleghe allo Sport e alle attività connesse ai finanziamenti per gli interventi per l’impiantistica sportiva, quali provvedimenti intenda intraprendere per verificare lo stato dell’impianto e se eventualmente la Regione, con i suoi ritardi, non abbia determinato una crescita dei costi di ristrutturazione. Bisogna garantire ai cittadini e agli sportivi napoletani la fruizione dello stadio Collana”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest