I media Usa annunciano: “Morto Al Baghdadi, capo Isis”. Non accadeva dal 2017

Fonti del Pentagono assicurano che stavolta il Califfo sarebbe davvero deceduto, facendosi esplodere durante un attacco americano in Siria. Alle 14 italiane Trump parla in tv

È morto il leader dell’Isis, Abu Bakr al-Baghdadi. Questa sarà almeno la sesta volta, l’ultima un paio d’anni fa. Ma i media Usa e fonti del Pentagono giurano sia quella buona. Il sedicente califfo si sarebbe ucciso durante un raid americano nel nord della Siria. Era in compagnia di alcuni familiari, quando sarebbe stato sorpreso dalle forze statunitensi. A quel punto si sarebbe fatto saltare in aria, azionando un giubbotto esplosivo . Adesso solo la prova del Dna potrà dare la certezza della sue morte. La detonazione avrebbe ucciso anche due delle mogli di al Baghdadi. Donald Trump ha twittato una frase sibillina: ” È appena successo qualcosa di molto grande”. Dalla Casa Bianca fanno sapere che il presidente parlerà oggi in tv, alle 14 ora italiana. E l’Osservatorio siriano per i diritti umani conferma l’avvenuto attacco contro un “leader jihadista” a Barisha, nella regione di Idlib, a pochi chilometri dal confine con la Turchia.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest