Per il Quotidiano Nazionale il pontefice sarebbe in cura da luminare giapponese che lo avrebbe tranquillizzato: nessun intervento. La Santa Sede: “Gravemente irresponsabile diffondere notizie prive di fondamento”

ROMA – Un giallo che fa il giro del mondo. Papa Francesco avrebbe una “piccola macchia scura nel cervello”, un piccolo “tumore curabile”. Il presunto scoop è del Quotidiano Nazionale, che scatena un’irata smentita del Vaticano. Il giornale racconta delle visite del pontefice  al professor Takanori Fukushima della clinica San Rossore di Pisa, specialista di fama mondiale, che avrebbe rassicurato Bergoglio: non c’è alcun bisogno di un intervento. La notizia provoca la reazione della Santa Sede. Il portavoce, padre Federico Lombardi, replica: “Il Papa sta svolgendo come sempre la sua attività intensissima. La diffusione di notizie infondate è gravemente irresponsabile e non è degna di attenzione”. A irritare il Vaticano è la diffusione di notizie sulla salute del papa in una fase come questa, con il Sinodo sulla famiglia in pieno svolgimento (si chiude sabato) e lo scontro ormai aperto tra conservatori e progressisti nelle gerarchie.

Il direttore di Qn, Andrea Cangini, controreplica con un fondo. “La smentita è comprensibile ed era attesa. Abbiamo a lungo tenuto ferma la notizia  – sostiene – per fare tutte le verifiche del caso. Non abbiamo il minimo dubbio sulla sua fondatezza. Ci siamo seriamente interrogati se pubblicarla o meno. Abbiamo ritenuto che quel che a nostro avviso vale per un capo di Stato o di governo valga anche per il Papa: l’enorme responsabilità pubblica di cui queste personalità sono gravate ci porta a credere che il diritto alla riservatezza sia meno importante del diritto dell’opinione pubblica ad essere informata”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest