Gaza, Egitto e Qatar mediano per un accordo di cessate il fuoco: probabile scambio di prigionieri

Nelle ultime ore, i diplomatici egiziani e qatarioti avrebbero ricevuto il sostegno Usa per raggiungere la tregua umanitaria a Gaza.

 L’Egitto e il Qatar sono “vicini” a mediare un accordo di cessate il fuoco nella striscia di Gaza con il sostegno degli Stati Uniti. Lo hanno riferito alcune fonti ad “Agenzia Nova”, secondo cui sono in corso gli sforzi anche per una tregua al confine tra Libano e Israele.

Secondo l’emittente libanese “Al Mayadeen“, vicina al movimento sciita libanese filo-iraniano Hezbollah sarebbero in corso trattative per un cessate il fuoco di tre giorni, in cambio del quale è previsto il rilascio di 12 ostaggi detenuti dal movimento islamista palestinese Hamas, metà dei quali sono statunitensi.

Nelle ultime ore, i diplomatici egiziani e qatarioti avrebbero ricevuto il sostegno Usa per raggiungere la tregua umanitaria a Gaza.

Abu Obeida, il portavoce delle Brigate al Qassam, ala militare di Hamas a Gaza, ha detto che “la strada unica ed evidente per la liberazione degli ostaggi è un accordo che preveda lo scambio di prigionieri totale o parziale”. Lo ha riferito la tv pubblica israeliana Kan.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest