Florida, killer fa strage al club gay: pista terrorismo islamico – Video

Il 20enne che ha aperto il fuoco si era barricato dentro il locale ma è stato ucciso dalla polizia

Il killer ha fatto irruzione alle due di notte nel locale gay, e ha cominciato a sparare all’impazzata. Bilancio di 50 morti e 53 feriti, che si aggrava di ora in ora.

Strage a Orlando in Florida, a Orlando: la pista dell’Fbi è quella del terrorismo islamico. Lo stragista è Omar Mateen, trentenne americano di origine afghane. Armato di un fucile d’assalto e di un “altro tipo di ordigno” si era barricato dentro al “Pulse” con degli ostaggi ma è stato ucciso dalla polizia.

 

L’ISIS RIVENDICA: MATEEN ERA UNO DEI NOSTRI – Attraverso l’Amaq, l’agenzia di stampa del Califfato, arriva la rivendicazione dello Stato Islamico. Riferisce il Site: il killer della strage di Orlando “era un combattente dell’Isis”. Nel testo della rivendicazione riportato dalla direttrice del Site Rita Katz in un tweet si legge che una fonte ha detto all’agenzia Amaq: “L’attacco che ha preso di mira il gay club di Orlando, in Florida, e che ha provocato 100 tra morti e feriti, è stato compiuto da un combattente dello Stato islamico”.

mateen_omar_strage_orlando_florida1_ildesk

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest