Di Maio a Salvini: “Se togli gli striscioni o censuri alimenti solo tensioni”

E in merito alla questione migranti e alla nave Sea Watch, il vice premier invita il ministro dell’interno  ad evitare di assumere comportamenti estremistici e a rispettare la magistratura

Io dico sempre, chi viene nelle mie piazze, quando faccio dei comizi e vuole protestare gli do anche il microfono. Secondo me si alimentano solo tensioni se togli gli striscioni o censuri qualcuno”. Il vicepremier Luigi Di Maio in un’intervista a ‘Che tempo che fa’ su Rai1 richiama ancora una volta il ministro dell’interno Matteo Salvini a rispettare la democrazia e a svolgere un ruolo di responsabilità istituzionale. E in merito alla questione migranti e alla nave Sea Watch, Di Maio invita Salvini ad evitare  di assumere comportamenti estremistici e a rispettare la magistratura. “Per la Sea Watch 3 la soluzione è la redistribuzione, la Chiesa valdese ha lanciato una disponibilità. Lavoriamo in questo senso, con l’obiettivo di non entrare in scontro anche con la magistratura perchè tutte queste tensioni non fanno bene” – ha sottolineato Di Maio – Negli ultimi giorni abbiamo lavorato più volte: abbiamo una procedura di governo che prevede il rigore. Quando arrivano qui contattiamo i Paesi europei per redistribuorli man mano che arrivano. La politica delle redistribuzioni è l’unica strada che abbiamo fino a che non stabilizzeremo la Libia”

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest