Attentato a Gerusalemme, 2 morti e 6 feriti. Assalitore ucciso

I colpi esplosi lungo il percorso della ferrovia leggera, bersaglio persone in attesa ad una fermata

Il bilancio è di tre morti e sei feriti. Un attentato armato palestinese è avvenuto a Gerusalemme, lungo il percorso della ferrovia leggera. Lo riferisce la polizia israeliana. Due israeliani sono morti dopo il ricovero in ospedale. L’assalitore è stato ucciso in un successivo conflitto a fuoco. A cadere sotto il fuoco del killer una donna di 60 anni e un agente di polizia di 30. Una portavoce della polizia di Gerusalemme ha precisato che l’attentatore ha aperto il fuoco nelle vicinanze del Comando centrale della polizia israeliana nella Ammunition Hill, e ha ferito alcune persone in attesa alla fermata. Poi è fuggito in direzione del quartiere arabo di Sheikh Jarrah dove è stato intercettato da una pattuglia di poliziotti in moto. L’uomo è sceso dall’auto ed ha cominciato a sparare prima di essere ucciso: uno degli agenti è rimasto ferito gravemente nel conflitto a fuoco. Il palestinese che ha condotto l’attentato è stato identificato: doveva iniziare oggi un periodo di detenzione in un carcere israeliano per scontare una reclusione di 4 mesi impostagli in seguito alla diffusione su Facebook di messaggi inneggianti alla lotta armata contro Israele.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest