Anziano casertano avvelenato all’ospedale di Venafro, indagata infermiera

Il 23 giugno scorso era stato trasferito d’urgenza all’ospedale di Isernia a seguito dell’aggravamento delle sue condizioni. Una infermiera è indagata per la morte del paziente avvelenato in corsia all’ospedale di Venafro. Celestino Valentino, 77enne casertano di Pratella, era stato ricoverato a seguito di un ictus. Secondo i primi accertamenti, all’uomo sarebbe stata fatta ingerire una sostanza simile alla soda caustica che, il 30 giugno scorso, gli ha provocato il decesso. L’ipotesi di reato è omicidio volontario.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest