Accoltella la compagna e si getta nel vuoto

Tragedia ad Avellino dove un uomo tenta prima di uccidere una 18enne e poi si lancia dalla finestra

Nuovo caso di femminicidio. Questa volta ad Avellino, in pieno centro storico. Dove un uomo ha accoltellato la compagna ferendola gravemente alla gola e poi si è lanciato dal primo piano della loro abitazione, situata come detto nel centro storico di Avellino, rimanendo ferito. La donna, di soli 18 anni, è stata trasportata in ospedale, dopo che alcuni vicini hanno allertato le forze dell’ordine. Per i medici la giovane non correrebbe pericolo di vita ed è stata anche in grado di rispondere alle domande degli investigatori. L’uomo, che prima di lanciarsi nel vuoto da un’altezza di circa 8-10 metri aveva minacciato di far esplodere l’appartamento con il gas, è stato a sua volta ricoverato in ospedale e al momento non si conoscono le sue condizioni di salute. Alla base di questa aggressione e del tentato suicidio ci sarebbero motivi passionali. Un litigio, l’ennesimo, sembra abbia scatenato il ferimento.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest