La rievocazione sabato e domenica nelle vie del centro e all’ippodromo di Agnano

NAPOLI – Napoli si immergerà per la prima volta in un’atmosfera rinascimentale grazie ad un Corteo Equestre per le vie del centro ed una Giostra con Cavalieri in Armatura presso l’Ippodromo di Agnano, organizzati dalla “Compagnia dell’Aquila Bianca” con il patrocinio del Comune di Napoli ed il sostegno dell’assessorato Turismo e Cultura. Accadrà sabato e domenica.
L’Associazione della Compagnia dell’Aquila Bianca appartenente alla Federazione Equestre Fitetrec Ante, con la sua nascente espressione equestre “Real Cavallerizza di Napoli”, sarà impegnata nella ricostruzione storica che vedrà sfilare figuranti in abiti d’epoca aragonese nel cuore di Napoli, antica capitale del Regno delle Due Sicilie. Il corteo di cavalieri, dame, sbandieratori, tamburini e armigeri prenderà vita sabato presso il Maschio Angioino alle 15 e proseguirà per via Roma, passando per via Medina e terminando alle 17 nuovamente nel cortile del Castello. Qui don Salvatore Fratellanza, delegato dal cardinale Crescenzio Sepe, coadiuvato da don Luigi Castiello, benedirà i Gonfaloni degli storici Sedili di Napoli, i cui 7 cavalieri rappresentanti si sfideranno in armatura e lancia in resta, il giorno successivo, nella “Giostra dei Sedili” che avrà luogo nell’Ippodromo di Agnano alle 12 con ingresso gratuito.
“La nostra intenzione – dichiara Roberto Cinquegrana, presidente dell’associazione Compagnia dell’Aquila Bianca – è quella di far rivivere ai cittadini napoletani l’orgoglio delle proprie radici che affondano in un passato illustre troppo spesso dimenticato. Vorremmo che il Corteo con il suo animare vicoli e piazze e la Giostra, che altro non è che una prova di abilità nel pieno rispetto di animali e cavalieri che seguono le antiche leggi di cura e lealtà, fossero pezzi di quel Rinascimento partenopeo in cui crediamo perché già vissuto da Napoli, città capace, per cultura e tradizione, di essere esempio da imitare nel nostro Paese”.
La manifestazione sarà arricchita dalla partecipazione degli sbandieratori di Marino Marzano di Sessa Aurunca, del gruppo salernitano di danza storica “Il Contrapasso”, dell’Associazione “I Sedili di Napoli”, al Coro Giubileo di Napoli diretto da Filomena Scala, della Compagnia dei 3 Leoni di Napoli. Ospite sarà la madrina Aragonese Ilenia Incoglia. Al corteo storico, inoltre, potrà partecipare in maniera del tutto gratuita chiunque avrà precedentemente sottoposto agli organizzatori l’idoneità del proprio vestito che dovrà rispettare fedelmente l’uso del XV secolo.

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest