I Confronti, a Salerno due iniziative pubbliche

Il magazine online promuove due presentazioni giovedì e venerdì: il libro Non chiamatelo euro/Germania, Italia e la vera storia di una moneta illegittima”, di Angelo Polimeno, e il numero 111 della rivista politica Quaderni Radicali, interamente dedicato al secondo compleanno del Governo Renzi

Due iniziative pubbliche, entrambe presso la libreria Feltrinelli di Salerno (Corso Vittorio Emanuele 130), promosse dal magazine online I Confronti (www.iconfronti.it), nato nel 2012 per dar vita a un laboratorio di idee e favorire la costruzione della cittadinanza attiva.
Giovedì 7 aprile (ore 18:00), sarà presentato il libro “Non chiamatelo euro/Germania, Italia e la vera storia di una moneta illegittima” (Mondadori) di Angelo Polimeno, giornalista parlamentare e inviato speciale del TG1, esperto di politica nazionale e internazionale, moderatore dei forum sull’UE promossi dalla rappresentanza della Commissione europea a Roma. Del provocatorio saggio, la cui postfazione è dell’economista americano James K. Galbraith, parleranno Massimo Adinolfi, filosofo ed editorialista del Mattino, Alfonso Andria, già europarlamentare, il giornalista Andrea Manzi, fondatore de I Confronti, e l’ideologo Geppy Rippa, direttore di Quaderni Radicali.
Il libro parte dalla constatazione che, nella seconda metà degli anni Novanta, in Europa è avvenuto un golpe senza spargimento di sangue ma con molte vittime: milioni di persone rimaste senza lavoro e senza reddito, migliaia di aziende che hanno dovuto chiudere i battenti.
Un golpe che ha coinvolto i paesi dell’eurozona, spingendoli verso l’involuzione di stili e condizioni di vita, determinato, a suon di semplici regolamenti, dallo stravolgimento del Trattato di Maastricht – che prevedeva un impegno al rigore possibile – su imposizione della Germania. È questa la tesi di Giuseppe Guarino (condivisa da Galbraith), che Angelo Polimeno riprende per rompere e squarciare il muro di gomma da cui è stata avvolta.

Venerdì 8 aprile (ore 18:00), invece, sarà presentato il numero 111 della rivista politica Quaderni Radicali, interamente dedicato al secondo compleanno del Governo Renzi con saggi, tra gli altri, di Gianfranco Pasquino, Biagio De Giovanni, Emanuele Macaluso. Roberto Giachetti, Gerardo Bianco, Andrea Margelletti, Gianfranco Spadaccia, Luigi Oreste Rintallo, Alessandro Litta Modigliani, Andrea Manzi, Fabio Viglione. Del volume, che analizza “Forza e Dissolvenza” dell’esperienza governativa renziana – oggi più che mai al centro di alterni giudizi e attacchi convergenti, anche interni al Pd – discuteranno il filosofo Pino Cantillo, l’ex ministro e dirigente del Pd Carmelo Conte, il parlamentare Pd Tino Iannuzzi, il giornalista Andrea Manzi. Trarrà le conclusioni Geppy Rippa (direttore di QR), che nell’introduzione al numero della rivista si domanda: «A due anni dalla presa del comando i risultati raggiunti sono tali da poter dire che il cambiamento strutturale del Paese è avviato o siamo ancora nella cultura delle favole dove gufi e uomini
eroici si combattono e l’unico linguaggio che corre è quello del rilancio della sfida senza sapere dove andare e come andare?».
I due incontri inaugurano un programma di iniziative culturali e politiche del magazine I Confronti, promosse nel tentativo di favorire il libero scambio delle idee in un contesto spesso non in sintonia con l’esigenza di sviluppare il dibattito democratico.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest