Carenza organico 118, il Saues: “Ok a contratti libero professionali da parere giuridico”

Ficco (Saues): “Il ricorso ai contratti di collaborazione, peraltro estendibili a tutti i medici e decisamente più economici e meno problematici di quelli praticabili ai convenzionati o agli specializzandi in quanto tali, potrebbe risolvere già nell’immediato le forti criticità del servizio in Campania”

Emergenza 118, il Saues sventola il parere giuridico di Francesco Iacone, magistrato in quiescenza. “La Regione Campania può autorizzare le Asl alla stipula di contratti libero professionali con tutti i medici laureati qualora si ravvisi l’urgente necessità della copertura dei posti carenti nei servizi di emergenza sanitaria”. Il presidente nazionale Sindacato Autonomo Urgenza e Emergenza Sanitaria, Paolo Ficco, ha inviato il documento, per conoscenza, al governatore Vincenzo De Luca.

“Questo parere, così come espresso da un’eminente autorità giuridica, che ovviamente non esprime preferenze di sorta sulle diverse opportunità contrattuali previste dalla legge – afferma Ficco-, costituisce  un’ottima notizia: il ricorso ai contratti di collaborazione, peraltro estendibili a tutti i medici e decisamente più economici e meno problematici di quelli praticabili ai convenzionati o agli specializzandi in quanto tali, potrebbe risolvere già nell’immediato, come abbiamo sempre sostenuto, le forti criticità del servizio dovute alla acclarata carenza di personale medico impiegato nei servizi di emergenza urgenza”.

“E’ un parere, ovviamente, ma evidentemente autorevole – conclude Ficco – che ci auguriamo possa essere seriamente preso in considerazione da chi è chiamato al governo della sanità campana, nelle more di poter strutturare stabilmente, con risorse e strumenti adeguati, un servizio di emergenza urgenza in grado di soddisfare pienamente il servizio”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest