Violenza sessuale su lavoratrice, rinviato a giudizio il presidente di Napoli Sotterranea

Vincenzo Albertini accusato da Grazia, giovane ex guida del sito turistico, per fatti che sarebbero accaduti sul posto di lavoro: il processo partirà il primo ottobre prossimo

Finisce alla sbarra per presunte molestie e violenza sessuale Vincenzo Albertini, presidente dell’associazione che gestisce il sito turistico partenopeo “Napoli Sotterranea”. Il gup del Tribunale di Napoli, Anna Tirone, lo ha rinviato a giudizio. Il processo è partito dalla denuncia di Grazia,  giovane ex guida della struttura. La 33enne, presente in aula, . ha sostenuto di aver subito gli abusi sul posto di lavoro, durante l’attività peraltro svolta “a nero”. Durante l’udienza di oggi la ragazza, assistita dall’avvocato Alessandro Eros D’Alterio, si è costituita parte civile. I fatti contestati risalgono al 30 gennaio 2017, la denuncia è stata invece presentata il successivo 8 febbraio. Grazia ha anche postato su Fb un video nel qualche racconta la sua versione della storia. Vincenzo Albertini, difeso dagli avvocati Eugenio Cricri e Francesco Picca, respinge gli addebiti. L’inizio del processo è fissato per il prossimo primo ottobre davanti alla quinta sezione penale del Tribunale di Napoli collegio A.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest