Panico al centro direzionale: ruba pistola e tenta di sparare ai passanti, preso – Video

Lo straniero ha sottratto l’arma ad una guardia giurata dopo averla spintonata: non è riuscito ad aprire il fuoco perché l’arma si è inceppata. Qualcuno tenta di farlo desistere: “Gettala via”

Panico stamattina al centro direzionale di Napoli. Un extracomunitario ha sottratto la pistola ad una guardia giurata e ha tentato più volte di fare fuoco sui passanti. Non ci è riuscito solo perché l’arma si è inceppata. L’uomo è stato poi bloccato dalle forze dell’ordine. Secondo le prime ricostruzioni, intorno alle 7,15 la guardia giurata è uscita dalla stazione della circumvesuviana per raggiungere il suo posto di lavoro. L’extracomunitario gli ha dato uno spintone. Cadendo la pistola sarebbe uscita dalla fondina e l’aggressore avrebbe prima colpito con il calcio dell’arma la vittima, poi impugnato la pistola per minacciare i passanti. L’uomo armato ha iniziato a correre lungo i viali del Centro Direzionale, gettando nel terrore l’intera area. Qualcuno però, come mostra il video che pubblichiamo, ha tentato di dissuaderlo avvicinandosi a lui: “Gettala via” grida un uomo. Lo straniero è stato infine neutralizzato dopo un lungo inseguimento della polizia e grazie anche all’aiuto dei carabinieri in servizio presso il tribunale. Lo hanno fermato e disarmato a poca distanza dalla chiesa e nei pressi della stazione della Circumvesuviana. E’ stato allertato il 118 per soccorrere la guardia giurata ferita e verificare le condizioni di alcuni passanti colti da malore. Il vigilante ha riportato escoriazioni, la frattura del setto nasale e un occhio tumefatto. L’extracomunitario è stato condotto negli uffici del commissariato di polizia Vasto Arenaccia, non ha documenti e non collabora.

 

L’ASSALITORE IDENTIFICATO E ARRESTATO –  E’ stato identificato, grazie alle impronte digitali, l’extracomunitario che ha seminato il terrore al Centro direzionale di Napoli. E’ il 24enne nigeriano, Esefo G. Il giovane non ha mai pronunciato parola durante le procedure di identificazione. Risulta senza fissa dimora. Il 24enne, incensurato, è scappato dal centro di prima accoglienza di Favara, nell’Agrigentino. Era a Napoli da alcuni giorni. Già nella giornata di ieri era stato notato tra i viali del Centro direzionale in stato confusionale.  Gli uomini della Digos hanno escluso collegamenti con il terrorismo. L’extracomunitario, infatti, avrebbe già sollevato alcune perplessità nel centro di accoglienza siciliano dove era stata richiesta una perizia psichiatrica. Esefo G. deve rispondere di tentato omicidio, rapina e detenzione illegale di arma.

(Video Ciro De Crescenzo/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest