La Guardia di Finanza di Salerno dona 5000 vestiti alle popolazioni del Libano

La merce sequestrata durante varie operazioni sarà destinata alla Caritas di Tiro

Abbigliamento e calzature, per un totale di 5000 articoli sequestrati sono stati spediti in Libano, alla Caritas di Tiro dalla Guardia di Finanza di Salerno, con il preciso scopo di farli consegnare alle persone bisognose del posto. Oltre una tonnellata di scarpe, maglie, giacche, pantaloni, calzini ed altri capi di abbigliamento, sono stati consegnati ai militari della Brigata Bersaglieri “Garibaldi” – Reggimento “Cavalleggeri Guide” di Salerno, che si stanno occupando del trasferimento del carico in Libano. La merce arriverà a destinazione con un volo in partenza dall’aeroporto militare di Pisa. Tutta la merce donata era stata posta sotto sequestro dai finanzieri salernitani nel corso di diversi interventi, contro la vendita abusiva ambulante, effettuati sul tutto il territorio provinciale.  Gli articoli sottratti agli abusivi sono di solito destinati alla distruzione, ma i militari della Guardia di Finanza hanno chiesto ed ottenuto dal competente Settore Attività Produttive – Aree Pubbliche del Comune di Salerno, l’autorizzazione alla donazione per fini benefici ed assistenziali.
L’iniziativa è stata realizzata con la preziosa collaborazione di Don Claudio Mancusi, Cappellano Militare nelle caserme dell’Esercito e della Guardia di Finanza a Salerno, il quale proprio in questi mesi è impegnato in prima persona in Libano, insieme alle “Guide” salernitane.

Monica De Santis

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest