Coppietta terrorizzata da spari e rapinata, presi 3 giovani incensurati di Vico

La rapina nella zona di Bonea. I malfattori si sono fatti consegnare il portafogli dal ragazzo dopo aver esploso in aria alcuni colpi a salve

VICO EQUENSE – I carabinieri del radiomobile di Sorrento li hanno identificati e arrestati con l’accusa di rapina aggravata. Tre giovani di età compresa tra i 18 e i 21 anni di Vico Equense, tutti incensurati, sono indiziati di aver bloccato una coppia di passaggio in località Bonea sparando colpi in aria, depredando dei pochi averi il ragazzo. Un raid messo a segno calzando passamontagna e impugnando ciascuno una pistola a salve, oltre ad aver utilizzato una Panda con targhe oscurate da carta e nastro adesivo. I tre arrestati sarebbero tornati a casa subito dopo il colpo.
Ai domiciliari, a disposizione dell’autorità giudiziaria, sono finiti Antonio Volpe, 21enne, Raffaele Celentano, 19enne e Giuseppe Staiano, 18enne.
La rapina si è consumata la notte del 5 gennaio ai danni di un 22enne e una 17enne del luogo.
Secondo la ricostruzione dei carabinieri i tre hanno bloccato l’auto con a bordo le vittime mentre transitava per via Monte Faito e dopo avere esploso in aria diversi colpi a salve, si sono fatti consegnare dal 22enne il portafogli, (contenente effetti personali e 150 in denaro contante.
I militari dell’arma sono intervenuti d’urgenza a seguito di richiesta di aiuto e grazie ai dettagli forniti dalle vittime hanno individuato poco dopo la Panda parcheggiata in via Petrito, vicino a casa di Volpe.
Proprio il 21enne è stato sorpreso e perquisito nella sua abitazione, dove sono state trovate 3 pistole, 3 passamontagna e il portafogli appena rapinato.
Gli sviluppi delle indagini hanno portato alla identificazione degli altri 2 presunti rapinatori, subito rintracciati e arrestati.
La refurtiva è stata restituita alle vittime.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest