Napoli, Bagnoli: liberiamo il mare dalla plastica, un convegno di Arci Pesca

L’iniziativa promossa da una rete di associazioni 

Un mare ribollente di plastica che vieta l’accesso al mare. Due temi scottanti, due realtà che ostinatamente qualcuno continua a considerare distinti e diversi ma che sono in un rapporto di strettissimo e micidiale interscambio.

Di questo si parlerà mercoledì 6 al Circolo Ilva di Bagnoli nel corso di un convegno organizzato da Arci Pesca FISA Campania con la collaborazione di Associazioni, Enti culturali, Forze dell’ordine e istituzioni pubbliche e dalla comunità degli operatori del mare che si sono fatti carico delle responsabilità personali e collettive.

 

Il dibattito inizierà alle 10 nella sede del Circolo Ilva in via Coroglio 90. Dopo i saluti del Presidente del sodalizio flegreo Vittorio Attanasio e Mariafelicia Carraturo, primatista mondiale sub in apnea, sarà presieduto dal Presidente nazionale Arci Pesca FISA, Fabio Venanzi.  Rispetto ai danni sempre più gravi provocati dalla presenza soverchiante della plastica l’iniziativa tende a riproporre l’esigenza di azioni sempre più efficaci e propositive. Fino ad arrivare ad una Convenzione di scopo che dia maggiore forza alle singole iniziative e alle politiche fin qui messe in atto. Un altro tema sarà il perfezionamento della bozza di protocollo per la pesca sportiva e ricreativa promosso meritoriamente dal Comune di Napoli.

Folto e quanto mai qualificato l’elenco dei relatori con il presidente dell’Autorità Portuale Pietro Spirito, il CP Marco Landi della Capitaneria di Porto, la delegata al mare del Comune di Napoli Daniela Villani, il capo segreteria del Presidente regionale Franco Alfieri, Il dirigente di ricerca del CNR Massimo Clemente, il Presidente dell’International Propeller Clubs Umberto Masucci, il Presidente della Lega Navale Pozzuoli-Nisida Silvio Luise, la Presidente di Legambiente Campania Maria Teresa Imparato, il Presidente dell’Associazione  Nautica Regionale Campania Gennaro Amato, il Presidente della Commissione attività produttive della Regione Campania Nicola Marrazzo e il V. Presidente nazionale di Arci Pesca Fisa Domenico Saccà. Introduce il dibattito il segretario regionale Arci Pesca FISA Campania Osvaldo Cammarota. Coordina il giornalista Carlo Franco.

 (Nella foto, al centro Osvaldo Cammarota, in primo piano a sinistra Maurizio Valenzi. primo sindaco comunista di Napoli)

Sull’iniziativa si sofferma il segretario regionale Arci Pesca FISA Campania,  Osvaldo Cammarota. “Tra le tante contraddizioni della società del nostro tempo, TUTTI conclamano il valore del mare come risorsa ambientale, economica e sociale, ma non c’è una corrispondente coscienza di massa a tutelarlo e utilizzarlo con correttezza – sottolinea Cammarota – Molto potrà essere fatto se le Associazioni, gli Operatori del mare e le Istituzioni riuscissero a dare una strategia comune e convergente alle singole azioni che molte associazioni, operatori economici e istituzionali compiono separatamente. Per queste ragioni – conclude Cammarota –  il 6 marzo -Arci Pesca FISA, Lega Navale Pozzuoli-Nisida e Legambiente, con il patrocinio dell’Autorità Portuale- proporremo una “Convenzione di scopo” per la #guerrallaplastica. Può essere un metodo proficuo per affrontare anche problemi più complessi.

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest