Pasquale Izzo era in compagnia del figlio di 3 anni. Trasportato all’ospedale, gli hanno riscontrato una ferita alla testa e contusioni in tutto il corpo

POZZUOLI – Da qualche giorno era tornato in libertà dai domiciliari, dopo l’arresto nell’ambito dell’inchiesta sulle “partite truccate” Dirty soccer. Pasquale Izzo, ex calciatore della Puteolana, è stato aggredito e ferito da tre persone a Lucrino, sulla costa flegrea. Si trovava in spiaggia con il figlio di tre anni, rimasto illeso. Izzo è stato soccorso da un passante è trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria delle Grazie. I medici gli hanno riscontrato una ferita lacero-contusa alla testa, medicata con cinque punti di sutura e contusioni in varie parti del corpo. Sull’episodio indaga la polizia.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest