L’abete rubato ai commercianti di via Manzoni. In fuga gli altri due componenti della banda specializzata in questo tipo di furti. Leggermente ferito un poliziotto

NAPOLI –  Gli agenti della sezione Volanti, a seguito della nota diramata dalla centrale operativa, sono riusciti a intercettare in via Tasso un gruppo di giovani, tutti viaggianti a bordo di scooter. Lungo il tratto  di via Tasso, diversi cittadini hanno indicato ai poliziotti la presenza di ladri che trascinavano via l’albero. Rocambolesco inseguimento nelle strade di Napoli la scorsa notte. Gli agenti della Polizia di Stato sono riusciti a fermare un 15enne autore, con altri giovani riusciti a scappare, del furto di un albero di Natale collocato tra via Manzoni e via Caravaggio. Alla vista della Polizia, i giovani hanno abbandonato l’albero fuggendo in direzioni diverse. I poliziotti hanno quindi potuto inseguire un solo scooter, a bordo del quale viaggiavano due giovanissimi.
Nel corso dell’inseguimento, a causa di una manovra azzardata, il conducente ha rischiato di perdere l’equilibrio del mezzo e, ripartendo, ha urtato con lo scooter la gamba di un poliziotto sceso dall’auto procurandogli lesioni guaribili in 5 giorni. I due sono fuggiti in direzioni diverse finché gli agenti hanno bloccato un 15enne, al quale hanno sequestrato lo smartphone trovando video e foto di altri alberi di Natale rubati e file audio relativi alle registrazioni vocali della banda che organizzava i vari colpi. Il 15enne, il cui padre fu ucciso in una rapina che stava portando a termine a Giugliano, è stato denunciato in statoper tentato furto in concorso, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, guida senza patente perché mai conseguita, oltre al fatto che viaggiava a bordo di uno scooter già sottoposto a sequestro. L’albero di Natale è stato recuperato e riconsegnato ai commercianti di via Manzoni.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest