Caccia al complice del giovane colpito ad una gamba e trasportato in ospedale dagli agenti

NAPOLI – Era armato di una pistola giocattolo che avrebbe puntato contro un poliziotto che ha reagito sparando e quindi ferendolo. Questa la ricostruzione del ferimento in via Vecchia Miano, nella periferia nord di Napoli. Non un agguato, come si credeva in un primo momento. Il 20enne Donato Paladino, è stato ferito a una gamba da un colpo esploso da un agente  della Squadra mobile della Questura di Napoli. Secondo la polizia, due giovani in sella a uno scooter stavano compiendo una rapina ai danni di un’automobilista. La scena è stata notata dagli agenti in servizio che gli hanno intimato l’alt. I due sono scappati e, a quel punto, è stato esploso un colpo di pistola che ha raggiunto Paladino a una gamba. Il ciclomotore e l’arma impugnata dai rapinatori, che si è rivelata una replica, sono stati rinvenuti sul selciato. Il complice del 20enne è riuscito a scappare. Il ferito, che registra piccoli precedenti, è stato soccorso dai poliziotti e trasportato presso l’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Le sue condizioni non sono gravi.

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest