Gli negano stanza in grand hotel del lungomare, minaccia personale col coltello: “Faccio strage”

Il 49enne arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, minacce aggravate e porto di oggetti atti ad offendere

Trova l’hotel al completo e inizia a minacciare con un coltello il personale dell’albergo. La polizia ha arrestato, poco dopo la mezzanotte G.M. 49enne, all’interno di uno degli hotel sul lungomare di Via Partenope a Napoli. A seguito della segnalazione giunta alla Centrale Operativa, i poliziotti in una manciata di minuti sono giunti sul posto scorgendo nella hall un uomo che brandiva un grosso coltello per il pane, della lunghezza di 30 cm.

Il 49enne, incredulo di quanto gli era stato risposto, circa il fatto che nessuna camera era disponibile, in quanto l’hotel era al completo, come una furia si è intrufolato nella sala ristorante uscendone fuori con due coltelli, impugnando, poi, quello più grande.

G.M., brandendo il coltello, non si era risparmiato nel dire, al personale alberghiero, che avrebbe fatto una strage se non gli avessero fornito una camera. Con non poche difficoltà i poliziotti sono riusciti a bloccarlo e disarmarlo.

Un agente è riuscito a porsi alle sue spalle, mentre l’altro poliziotto rimaneva ben visibile innanzi al 49enne.

L’intervento simultaneo ha consentito ai poliziotti di rendere inoffensivo l’uomo, nonostante un’attiva resistenza nel tentativo di divincolarsi dalla presa.

All’interno dell’auto di G.M., parcheggiata nei pressi dell’albergo, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato anche una mazza baseball. Il 49enne è stato arrestato, in quanto responsabile di resistenza a P.U., minacce aggravate e porto di oggetti atti ad offendere.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest