E’ qui la festa? Ma Anm smentisce l’annunciato party in metropolitana degli universitari

L’evento di sabato prossimo a Napoli, organizzato da Erasmusland, prevedeva musica e un giro di visite all’interno della linea 1. La municipalizzata: “Mai autorizzato. All’interno delle stazioni che notoriamente sono luoghi destinati al transito dei passeggeri, per ragioni di sicurezza non è consentito assembramento di persone”

Gli organizzatori l’avevano studiata bene. “Ognuno potrà vestirsi in modo bizzarro e divertente! E l’unica quota di partecipazione richiesta è il costo del biglietto che è di 1€”. Così recitava l’annuncio del metro party serale promosso da Erasmusland, la rete di associazioni a supporto degli studenti partecipanti a programmi di scambio. La festa itinerante sarebbe dovuta partire alle  23 di sabato prossimo a Piazza Borsa, toccando a ritmo di musica le Stazioni Università, Municipio, Toledo e Dante, per una visita delle installazioni artistiche. Ma sull’iniziativa è piovuta la scomunica di Anm  “La notizia pubblicata da ieri sui social network e su alcune testate online da Erasmusland di un party che si dovrebbe tenere sabato 16 aprile nelle stazioni della metropolitana di Napoli è falsa. L’Azienda Napoletana Mobilità  – recita una nota – non ha mai autorizzato questa attività. All’interno delle stazioni che notoriamente sono luoghi destinati al transito dei passeggeri, per ragioni di sicurezza non è consentito assembramento di persone. Mai in precedenza le stazioni della metropolitana hanno ospitato eventi di questa natura. L’azienda chiede pertanto agli organizzatori di smentire la notizia con la stessa evidenza con cui si è stata annunciata per evitare di mettere a rischio l’attività di pubblico servizio”. Sui siti che annunciavano l’evento è segnalata la cancellazione del party, con un imprecisato rinvio a data da destinarsi.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest