Napoli, Camposano: 27enne investita e uccisa da un vigile urbano ubriaco

L’investitore, un vigile urbano in servizio nel comune di Portici da circa sei mesi e ora agli arresti domiciliari, aveva un tasso alcolemico superiore alla norma.

Ancora una vittima di un pirata della strada. Una donna di 27 anni, Lucia Passariello, è stata investita e uccisa la notte scorsa a Camposano, in provincia di Napoli. Le due nipotine, di 10 e 7 anni, che erano con lei sono rimaste illese. L’investitore, un vigile urbano in servizio nel comune di Portici da circa sei mesi e ora agli arresti domiciliari, aveva un tasso alcolemico superiore alla norma.

Stando a una prima ricostruzione dei carabinieri, Passariello – madre di una bimba di sette anni – stava passeggiando in via Croce San Nicola quando lungo lo stesso senso di marcia è arrivata il veicolo, una Suzuki splash guidata dall’agente, che l’avrebbe presa in pieno, sbalzandola in un terreno, oltre un muro alto 1 metro e mezzo. La 27enne è morta sul colpo, mentre le due bambine sono miracolosamente illese ma in stato di shock. La salma della giovane sarà ora sottoposta ad autopsia al Policlinico di Napoli.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest