Universiadi, cinque ori italiani: donne ancora sugli scudi

I successi da Chiara Di Marziantonio nel tiro a volo, nella scherma con il fioretto a squadre maschile e la sciabola femminile, Silvia Scalia nel nuoto e Daisy Osakue nell’atletica. Completano la giornata un argento nel nuoto e un bronzo nel tiro a segno. Calcio: l’Italia supera la Francia (1-0) nei quarti

Un pokerissimo d’oro colora l’Italia alle Universiadi di Napoli. Chiara Di Marziantonio nel tiro a volo specialità skeet; la doppietta nella scherma con il fioretto a squadre maschile (Damiano Rosatelli, Guillaume Bianchi e Francesco Ingargiola) e la sciabola femminile ( Lucia Lucarini, Michela Battiston e Rebecca Gargano); il primo oro nel nuoto, con lo sprint di Silvia Scalia nei 50 metri dorso; e il botto nell’atletica, con Daisy Osakue nel lancio del disco. A completare il quadro, l’argento della staffetta 4×200 maschile stile libero (Zuin, Ciampi, Proietti Colonna e Di Cola) e il bronzo nel misto del tiro a segno (Varricchio e Di Martino), per un totale di 7 medaglie.  La spedizione azzurra raggiunge quota 33 nel medagliere (10 ori, 9 argenti e 14 bronzi), superando le medaglie vinte a Taipei 2017 (32). Nel calcio, l’Italia supera la Francia nei quarti a Benevento, volando in semifinale, grazie al gol di Strada.

(Foto CUSI: Centro Universitario Sportivo Italiano/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest