Sanità, al Cto simulato intervento chirurgico col 118

L’iniziativa, di carattere divulgativa, organizzata dal Saues

L’iniziativa, di carattere divulgativa, organizzata dal Saues (Sindacato Autonomo Urgenza Emergenza Sanitaria), si è svolta in collaborazione con la Centrale Operativa del 118 di Caserta e del Cto di Napoli. Una simulazione in piena regola di un intervento in emergenza, in tutte le sue fasi, a favore di un paziente traumatizzato grave da incidente stradale: dalla chiamata al 118, all’assistenza sanitaria territoriale, fino al trasporto del paziente con autoambulanza in Pronto Soccorso e quindi al suo trasferimento al reparto di destinazione.

“L’intera operazione di soccorso – spiega Paolo Ficco, Presidente nazionale dell’organizzazione sindacale – è stata filmata e verrà diffusa sul nostro sito e sui social media per  offrire ai cittadini non solo un’idea di come è organizzato il nostro lavoro ma per  dare a loro precise indicazioni di approccio in caso di incidente stradale o altri eventi che rendono necessario l’arrivo di un’ambulanza e soprattutto evidenziare il raccordo assistenziale territorio-ospedale in emergenza che coinvolge, in Regione Campania, due figure professionali distinte: il medico di Emergenza Territoriale e il medico di Pronto Soccorso Ospedaliero”.

“Ringrazio per la collaborazione il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli, Dr. Giuseppe Matarazzo che ha ritenuto effettivamente istruttiva questa iniziativa garantendo a quanti vi hanno preso parte, tra autisti, infermieri e personale medico e specialistico, la massima collaborazione. Un grazie al Dr. Mario Guarino, responsabile del P.S. del Cto e del Centro studi Saues, per aver curato con grande professionalità tutta la parte organizzativa dell’evento”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest

Lascia il tuo commento