Nocera Inferiore: blitz dei Carabinieri, sigilli a impianto di trattamento rifiuti speciali

Violate le norme che tutelano l’ambiente, denunciati i responsabili della struttura

I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno, hanno apposto i sigilli di sequestro ad un noto impianto di trattamento di rifiuti speciali ubicato in zona rurale del Comune di Nocera Inferiore, in provincia di Salerno.

Nell’ambito delle attività di monitoraggio e controllo sul rispetto della normativa ambientale disposte dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, i Militari hanno ispezionato l’impianto di trattamento, accertando che i responsabili eseguivano l’esercizio dell’impianto in violazione ai provvedimenti autorizzativi concessi, anche superando i quantitativi massimi di rifiuti stoccabili.

L’illecita attività ha determinato inoltre, l’immissione in atmosfera di odori nauseabondi provenienti dai rifiuti trattati in assenza di cautele e delle prescrizioni impartite, provocando evidenti disagi per i cittadini residenti nelle aree limitrofe.

All’esito degli accertamenti di rito, da cui è scaturita la denuncia dei responsabili e su richiesta concorde della Procura della Repubblica, il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Nocera Inferiore ha emesso un decreto di sequestro preventivo dell’intero impianto, onde precluderne la disponibilità agli indagati ed interrompere l’ illecita attività.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest