Napoli: scoperti e sanzionati due B&B abusivi

La soddisfazione del vicesindaco per l’operato della polizia municipale

Commenti positivi ed elogi pubblici per l’attività della polizia municipale di Napoli arrivano dal vicesindaco, Enrico Panini. In particolare il numero 2 di Palazzo di città ha commentato favorevolmente i risultati ottenuti dai controlli sulle strutture alberghiere di Napoli. Condotti effettuati dall’unità operativa a contrasto dell’evasione ed elusione fiscale e tributaria. Le verifiche sono state effettuate principalmente nella zona della stazione centrale. “Continua la straordinaria attività della polizia municipale per controllare la regolarità delle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere della nostra citta per assicurare ai turisti, non solo di alloggiare in uno splendido luogo, ma anche di usufruire di servizi che abbiano tutte le carte in regola”. Così la polizia municipale in via del Carmine e di piazza Dante, hanno scoperto due B&B privi di qualsiasi autorizzazione e documentazione contabile, ai quali è stata intimata l’immediata chiusura e sono state comminate le sanzioni previste per le omissioni rilevate, sia per l’imposta di soggiorno per oltre 2 mila euro ciascuno, sia per l’iscrizione ai fini della tassa di smaltimento rifiuti. Per una delle due strutture vi è stata l’immediata regolarizzazione. Inoltre, per altre due strutture, pur essendo stata presentata regolare Scia, non era stata versata l’imposta di soggiorno, nè risultavano iscritte correttamente ai fini Tari. Cosi’ al termine dell’accertamento, per una delle due, sono stati presentati i versamenti effettuati relativi all’imposta di soggiorno per 1.225 euro.

Monica De Santis

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest