Napoli: dopo sparatoria sul lungomare, Prefettura rafforza controlli sul territorio

 

Potenziata la videosorveglianza

Oggi pomeriggio presso la Prefettura di Napoli si è tenuta  una riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica che si è occupata delle misure di controllo del territorio nell’area di Via Chiatamone e del Lungomare di Napoli, in seguito all’esplosione di colpi di arma da fuoco verificatisi nella serata di ieri.

Nel corso della riunione, presieduta dal Prefetto Carmela Pagano ed alla quale hanno preso parte, il Questore De Iesu, i Comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, Del Monaco e D’Alfonso, l’Assessore alla polizia urbana, Clemente, accompagnata dal Capo di Gabinetto del Comune, Auricchio e dal capitano della polizia municipale, Pagnano, competente per Chiaia si è proceduto ad una verifica dei dispositivi di controllo già attuati nell’area, con l’impiego delle forze dell’ordine e della polizia municipale, che saranno ulteriormente rinforzati.

Si tratta di dare massima applicazione all’integrazione dell’attività di controllo del territorio, proprio delle forze dell’ordine, e delle attività proprie della polizia locale, soprattutto per quanto attiene il controllo della viabilità, in modo da realizzare quella “combinazione degli effetti” che è uno dei fattori chiave dell’innalzamento del livello di efficacia della prevenzione ad ampio spettro.

Gli aspetti operativi del nuovo dispositivo saranno curati  nel corso di una riunione di coordinamento tecnico che si terrà giovedi prossimo presso la Questura di Napoli.

Sul medio periodo saranno perfezionati tutti gli strumenti che la normativa sulla sicurezza urbana mette a disposizione, compreso il potenziamento della videosorveglianza.

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest