Infastidivano i loro coetanei: denunciati quattro giovani

La baby-gang è stata fermata dalla polizia a San Giorgio a Cremano

Denunciati ed identificati quattro ragazzi di età compresa tra i 18 e i 21 anni che da tempo infastidivano dei coetanei cercando risse o scaramucce nei luoghi di ritrovo di San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli. I ragazzi sono stati fermati dagli agenti del locale Commissariato di Polizia perché responsabili del reato di porto di armi ed oggetti atti ad offendere. Il fermo dei quattro ragazzi è avvenuto durante un servizio di controllo sul territorio di San Giorgio a Cremano. In corso Umberto I gli agenti hanno incrociato un’auto con a bordo i quattro giovani, tutti residenti nel comune vesuviano, che, alla loro vista, sono apparsi subito preoccupati. A questo punto i poliziotti, hanno fermato la macchina e li hanno perquisiti: addosso ad uno di loro hanno trovato due dosi di hashish di 1,5 grammi mentre nell’auto c’ erano due coltelli, un tirapugni ed un’asta in ferro. Sul materiale, che è stato sequestrato, i giovani non hanno saputo fornire spiegazioni, ma non è escluso che sarebbe stato utilizzato dalla banda per azioni violente contro coetanei. Alcuni residenti avevano infatti segnalato alla Polizia scaramucce di baby-gang contro coetanei nelle strade e nelle piazze cittadine più affollate. I quattro giovani sono stati denunciati, il possessore di droga sanzionato anche amministrativamente.

Monica De Santis

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest