Giffoni Film Festival in tour: dopo la Calabria si sbarca in Sardegna

Il Festival itinerante, promosso da Miur e Mibact, ha coinvolto oltre 2000 studenti a Cittanova

È una sala stracolma dell’affetto di istituzioni, studenti, genitori, docenti, associazioni e cittadini ad accogliere l’ultima serata di School Experience a Cittanova. Il festival itinerante, inserito nel Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da Miur e Mibac, ha saputo stupire e unire anime diverse. Lo testimoniano le parole del presidente del consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, che ha voluto vivere insieme a tutta la cittadinanza un momento di festa e condivisione, lodando il grande lavoro svolto in solo quattro giorni. “In un’epoca in cui c’è bisogno di parlare ai giovani con mezzi diversi, Giffoni Opportunity e la Scuola di Recitazione della Calabria si fanno promotori di un grandissimo impegno culturale”. “Siamo abituati a raccontare solo gli aspetti negativi che tormentano il nostro territorio – ha continuato Irto – ieri lo Svimez, l’associazione per lo sviluppo dell’industria nel Mezzogiorno, ha mostrato un quadro terribile, con dati sull’impiego agghiaccianti. School Experience rappresenta una Calabria che vuole riscattarsi. Il lavoro fatto dalla Scuola di Recitazione della Calabria, diretta da Walter Cordopatri, costituisce un’esperienza importante per noi tutti perché è segno tangibile di uno straordinario patrimonio della nostra terra con una visione, un’identità e un’esplosione di entusiasmo. La Regione – ha aggiunto – deve assumersi l’impegno di sostenere questo percorso perché, anche con il nostro impegno, possa diventare un attrattore non solo culturale ma anche occupazionale”. Un impegno sentito quello della Regione Calabria a cui si unisce quello dell’amministrazione comunale di Cittanova: “È partita una nuova sfida – ha detto il sindaco Francesco Cosentino – quest’estate ho avuto l’occasione di vivere un’esperienza che dura da 50 anni e oggi vederla trasportata qui mi riempie di felicità. Giffoni ha un’energia travolgente e sono orgoglioso che, proprio a Cittanova, sia stata data quest’opportunità. Per noi è un punto di partenza, non di arrivo. È un cammino che deve proseguire sulla via della cultura, della formazione e dell’impegno a favore del mondo scolastico”. A rispondere con altrettanto affetto è stato proprio il direttore di Giffoni Opportunity, Claudio Gubitosi: “Abbiamo la responsabilità di coinvolgere i giovani, di regalargli bellezza – ha commentato – mi arrabbio tutti i giorni perché abbiamo delle regioni con delle potenzialità grandissime. Non serve solo leggere il rapporto dello Svimez, bisogna reagire. Questa non è un’idea che si esaurisce in un momento, ma una storia da raccontare. A Giffoni, solo negli ultimi 15 anni, sono stati assegnati 150 milioni di euro e la Commissione Europea è venuta a vedere con i propri occhi come li abbiamo spesi, citandoci come esempio. Siamo riusciti a costruire un’opera impossibile, la Multimedia Valley, creando occupazione e opportunità. Questo per dimostrare che le sfide si possono vincere quando il locale diventa globale. Come? Amando ciò che fai”. E ha continuato: “Quando un uomo come Walter, invece di fuggire, decide di restare e coltivare le proprie radici succedono miracoli. In questa sfida siamo insieme, non siamo corpi separati, ma camminiamo per cambiare i risultati a cui lo Svimez ci ha condannato. La cultura può fare la differenza, è un mezzo di comprensione, crescita, bellezza. Non ci devono essere poche isole felici. Bisogna rimboccarsi le maniche e andare avanti. La Calabria è una delle quattro regioni dove portiamo School Experience e mi stanno chiamando dal Miur e dal Mibact perché qui torneremo. A Cittanova porteremo un altro progetto che coniugherà cultura e formazione”. Visibilmente commosso il direttore della Scuola di Recitazione della Calabria, Walter Cordopatri: “Grazie al sostegno dei tanti istituti scolastici siamo riusciti a realizzare tutto questo – ha spiegato – un festival ‘necessario’, alla sua prima edizione, che ha dimostrato come, non solo a Giffoni, ma anche a Cittanova, si possono creare occasioni di confronto. Tantissimi i giovani che in questi giorni hanno potuto esprimere liberamente i loro pensieri. Mi è rimasta nel cuore una ragazza che in sala, davanti ai suoi compagni, ha detto: ‘Vorrei regalarvi una matita per disegnare il mondo'”. Un percorso che continua a stupire e regalare grandi emozioni quello di Giffoni che ora proseguirà a Nuoro (Sardegna) dal 19 al 22 novembre con la terza tappa di School Experience, per poi concludersi con una grande festa a Palermo (Sicilia) dal 10 al 13 dicembre. Ad accompagnare l’evento sarà anche il truck della Polizia Postale nell’ambito della campagna educativa itinerante realizzata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per il progetto Safer Internet Centre – Generazioni Connesse.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest