Tragedia nel calcio, morto in albergo il capitano viola Davide Astori

Il difensore della Fiorentina e della Nazionale aveva 31 anni: a causare il decesso un arresto cardiocircolatorio nella nottata. Rinviata l’intera giornata di serie A

Il calcio è sotto choc: trovato morto Davide Astori, 31enne capitano della Fiorentina e difensore della nazionale. L’atleta è deceduto stanotte in albergo a Udine, dove si trovata in ritiro per Udinese-Fiorentina. A causare la morte sarebbe stato un arresto cardiocircolatorio. Rinviate in segno di lutto l’intera giornata di seria A e le restanti gare di B, per decisione del commissario della Lega, Giovanni Malagò. Da quanto si apprende, ad accorgersi della morte di Astori sono stati i compagni di squadra e i tecnici della società alle 9.30, quando il giocatore non si è presentato a colazione. Dopo aver atteso qualche minuto, sono andati a cercarlo in stanza, dove era solo, e lo hanno trovato morto. Il corpo è stato trasferito all’ospedale di Udine, dove sarà sottoposto ad esame autoptico. Astori, bergamasco di San Giovanni Bianco, lascia una compagna ed una figlia di 2 anni.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest