Disastro Italia, fuori dal mondiale dopo 60 anni

A Milano è 0-0 con la Svezia: era dal 1958 che gli azzurri non mancavano alla coppa del mondo

Disastro Italia: pareggia 0-0 con la Svezia ed è fuori da un mondiale dopo 60 anni. La squadra di Ventura non riesce a ribaltare lo 0-1 patito a Solna venerdì, nell’andata dei play off per Russia 2018. Uno sterile predominio azzurro segna gran parte della gara di San Siro. Nel primo tempo Parolo all’8′ reclama un rigore per un sospetto fallo di Augustinsson. L’arbitro spagnolo Antonio Mateu Lahoz lascia correre, ma non vede neppure due netti falli di mano di Darmian e Barzagli nell’area italiana. Nella ripresa gli azzurri attaccano a testa bassa, ma senza creare grandi occasioni da rete. La Svezia si difende con ordine: la partita sfila lentamente verso il pari a reti bianche, il timbro di un fallimento epocale per il calcio nostrano.

(Foto Nazionale Italiana di Calcio/Fb)

 

 

ITALIA-SVEZIA 0-0

Italia (3-5-2): Buffon sv, Barzagli 5, Bonucci 5, Chiellini 5, Candreva 5 (31′ st Bernardeschi 5), Parolo 5, Jorginho 6, Florenzi 6, Darmian 4.5 (18′ st El Shaarawy 6), Immobile 5, Gabbiadini 6 (18′ st Belotti 5) (12 Donnarumma, 2 Rugani, 13 Astori, 21 Zappacosta, 5 Gagliardini, 16 De Rossi, 10 Insigne, 17 Eder, 14 Perin). All.: Ventura 3

Svezia (4-4-2): Olsen 7, Lustig 6, Lindelof 5.5, Granqvist 6.5, Augustinsson 5, Claesson 5.5 (26′ st Rhoden sv), Larsson 5.5, Johansson sv (19′ pt Svensson 5.5), Forsberg 6, Toivonen 5 (9′ st Thelin 5.5), Berg 5.5 (12 Johnsson, 23 Nordfeldt, 16 Krafth, 5 Olsson, 11 Guidetti, 14 Helander, 18 Jansson, 19 Rohden, 21 Thelin, 22 Sema). All.: Andersson 6,5

Arbitro: Lahoz (Spagna) 4

Note: angoli: 8 a 0 per l’Italia; recupero: 3′ e 5′; ammoniti Bonucci, Barzagli, Bernardeschi, Lustig e Johansson per gioco falloso, Forsberg e Olsen per comportamento non regolamentare, Immobile per proteste. Spettatori 72 mila

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest

Lascia il tuo commento