Vertenza Anm, De Luca: “daremo una mano ai lavoratori, ma il Comune deve aggiustare i bus”

Il governatore intende finalizzare la disponibilità finanziaria

Dopo la sentenza del Tar della Campania, il presidente della Regione Vincenzo De Luca ha deciso di sostenere, dare una mano ai lavoratori e le lavoratrici dell’Anm e di stanziare risorse adeguate per coloro che sono interessati agli interventi di accompagnamento all’esodo.

Il Governatore, però, pone delle condizioni precise all’amministrazione comunale di Palazzo San Giacomo.

“Questo aiuto della Regione deve accompagnarsi da parte del Comune di Napoli proprietario dell’azienda, al contestuale stanziamento dei 57 milioni di euro annunciati ma non previsti nel bilancio comunale, al pagamento dei debiti, alla ricapitalizzazione vera dell’azienda, all’avvio dei programmi di manutenzione e messa in sicurezza dei mezzi pubblici a tutela del personale viaggiante e dei viaggiatori- conclude De Luca –  Senza tutto questo, la piena disponibilità e lo sforzo che facciamo per dare una mano all’Anm, saranno del tutto inutili, con il rischio di buttare dalla finestra le nostre ulteriori risorse”.

                                                                                                                                 Ciro Crescentini

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest

Lascia il tuo commento