Rimpasto, appello delle Coop a De Magistris: “Non rimuovere assessore Marmorale”

Le associazioni no profit: “Gli interessi di gruppo, di bottega, di parte che spingono continuamente la roulette della politica cittadina, sacrificando ai giochi di potere la realizzazione delle cose e il conseguimento dei risultati, scavano un solco incolmabile con i cittadini”

Le Coop e le associazioni no profit prendono posizione sul prossimo rimpasto in giunta , il giro di poltrone assessoriali che si apprestano ad attuare il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e il suo capo di gabinetto Attilio Auricchio. Gli esponenti del cosiddetto associazionismo sociale nella stragrande maggioranza vicini a Gesco – la potente lobby delle coop campane – hanno sottoscritto una lunga lettera che sarà inviata  al primo cittadino per chiedere di bloccare la rimozione dell’assessora alla coesione sociale, Laura Marmorale(vicina al centro sociale Insurgencia). Marmorale è un riferimento a Palazzo San Giacomo per la rete delle associazioni no profit e di tendenza.  “Il cambiamento nell’Amministrazione che doveva segnare un cambio di passo nella gestione delle criticità e delle mancanze della città” si è trasformato in uno scontro di opportunismi basato su veti e vecchie logiche di potere – scrivono i firmatari – L’uscita dalla crisi sembra restare a metà strada tra un regolamento di conti e uno scambio di ostaggi. Restiamo Umani Ancora. Gli interessi di gruppo, di bottega, di parte che spingono continuamente la roulette della politica cittadina, sacrificando ai giochi di potere la realizzazione delle cose e il conseguimento dei risultati, scavano un solco incolmabile con i cittadini“. La lettera, porta la firma di: Adele Del Guercio, Università degli Studi di Napoli L’Orientale; Alex Zanotelli Padre Comboniano; Arci Mediterraneo; Maurizio De Giovanni, scrittore;Associazione Artur; Associazione Eventi sociali;Associazione interculturale Grammelot;Associazione Bellarus; Associazione Chi rom e…chi no; Associazione dei Rifugiati di Napoli;Associazione dei Senegalesi di Napoli;Associazione I Ken; Associazione Interpreti/traduttori/mediatori; Associazione N:E.A; Associazione PAN; Casba Società Cooperativa Sociale;Centro di elaborazione culturale MOMI; Chiesa Evangelica;CIDIS onlus;Comunità burkinabé di Napoli;Comunità cubana di Napoli;Comunità Somala in Italia;Cooperativa EDI onlus;Cooperativa Tobilì;Dafne Cooperativa Sociale;Demetra Cooperativa sociale;Dorothea Mueller Pastora Valdese; GESCO; Ivo Poggiani Presidente III Municipalità; La Kumpania Impresa Sociale; LESS Società Cooperativa Sociale;LTM Gruppo Laici Terzo Mondo;Open Arms;Partenhope Cooperativa Sociale;Pianoterra onlus;Prodos;Ristorante Chikù; Songtaba Adesib;Traparentesi onlus;Uniso onlus;Marialuisa Firpo #primalepersone; Ida Palisi, direttore Napoli Città Solidale; Associazione Jonatahan ; Valentina de Giovanni AMi Napoli;Dino Falconio; Sergio D’Angelo;Peppe Pennacchio;Giacomo Smarrazzo;Paola Improta;Teresa Attademo;Antonio Gagiulo; Afronapoli United;Enzo Vanacore, cooperativa L’uomo e il legno;Luigi Tarallo, cooperativa Terra e Libertà;Claudia Saioni; Rosario Brosca;Associazione Farsi Strada;Cooperativa Controvento;Cooperativa Agorà;Alessandro Vasquez, Cooperativa Acca Parlante;Cooperativa Era;

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest