Napoli, cane azzanna agente durante operazione di polizia: abbattuto

Il poliziotto aggredito dal pitbull mentre i colleghi notificavano un atto ad un uomo ai domiciliari in via Rosaroll. Inutile la corsa all’Asl per le cure all’animale

Un video fa il giro dei social e mostra la scena di un cane ferito da un colpo di pistola, esploso da un poliziotto. Le immagini sono riprese dall’alto in via Cesare Rosaroll a Napoli, durante la notifica di un atto ad un uomo agli arresti domiciliari. Si nota un gruppo di agenti che immobilizza il destinatario della notifica, colpendolo a manganellate. In quel frangente compare il cane, e un poliziotto punta la pistola ed apre il fuoco, forse solo per allontanare l’animale. Il pitbull però, innervosito, avanza verso gli agenti. A quel punto il poliziotto apre il fuoco una seconda volta, ferendolo. In sottofondo, si ascoltano grida terrorizzate di una donna. Da quanto si apprende, il cane viene attinto dopo aver azzannato un poliziotto. Senza aspettare l’ambulanza veterinaria, gli agenti  portano il pitbull nella sede Asl del Frullone, per le prime cure. Nulla da fare tuttavia, perché il cane muore poco dopo l’arrivo in ospedale.

 

LA QUESTURA: CANE AIZZATO CONTRO AGENTI. In una nota diffusa in tarda serata, la questura di Napoli specifica che “agenti del Commissariato “Vicaria-Mercato” hanno raggiunto via Cesare Rosaroll per eseguire un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli nei confronti di un 25 enne già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari”.

“L’uomo ha – afferma la nota – fin da subito opposto una viva resistenza all’arresto, puntando una pistola contro gli operatori, poi risultata una replica priva del tappo rosso, ingaggiando con loro una colluttazione ed aizzando il proprio cane, che ha morso uno dei poliziotti. Durante queste fasi, gli agenti hanno esploso due colpi all’indirizzo dell’animale”. Quattro poliziotti sono ricorsi a cure mediche per traumi e contusioni varie, e un quinto a causa del morso ricevuto. Sono stati i poliziotti di un’Unità Cinofila a soccorrere il cane e a condurlo presso un centro veterinario, dove è deceduto. “L’uomo è stato arrestato, oltre che in virtù del provvedimento restrittivo – aggiunge la questura-, per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale”.

 

 

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest