Ancora sangue a Ponticelli, vigile urbano freddato a colpi d’arma da fuoco

Il 58enne ammazzato in via Fratelli Grimm. Prestava servizio presso la Caserma Garibaldi

Ancora sangue a Ponticelli. Killer di nuovo in azione, stavolta in via fratelli Grimm. I sicari aprono il fuoco e uccidono un vigile urbano. Manlio Barometro aveva 58 anni e prestava servizio presso la Caserma Garibaldi, sede del Giudice di Pace. La vittima è stata colpita diverse volte all’addome davanti a una cremeria. Soccorso dal 118, Barometro è stato portato in ospedale dove è deceduto. Sul caso indaga la polizia.

 

L’AGGUATO E LE INDAGINI – Nella lunga scia di sangue della periferia est di Napoli, può capitare che un luogotenente della polizia municipale sia vittima di un’esecuzione come un boss. Per gli investigatori della squadra mobile era infatti proprio Manlio Barometro (foto in basso), detto Mariolino, il bersaglio dei sicari. Barometro è stato raggiunto dai killer mentre era in borghese, fermo davanti ad una cremeria gestita da un parente in via Fratelli Grimm, al Rione Incis, poco prima delle 18. Avrebbe tentato di sottrarsi ai suoi assassini allontanandosi dal negozio, dove si stava intrattenendo. Il sicario, giunto a bordo di uno scooter guidato da un complice, una volta sceso lo avrebbe però inseguito per esplodergli contro almeno 5-6 colpi di arma da fuoco, al torace ed all’addome, da distanza ravvicinata. Subito dopo i killer sono fuggiti. L’agente della municipale è stato soccorso da un’ambulanza del 118, che lo ha portato mentre era ancora vivo all’ospedale Villa Betania. Da quanto si apprende, Barometro era in ferie non aveva con documenti addosso. Un medico del pronto soccorso lo ha riconosciuto. Vani però i tentativi di rianimarlo: è morto poco dopo il suo arrivo in ospedale, crivellato di colpi e dopo aver perso molto sangue. Il luogotenente era sposato e padre di figli. Le Volanti della Polizia sono arrivate in Fratelli Grimm, quando Barometro era già in ospedale. Gli investigatori indagano a 360 gradi: tra le diverse piste quella privilegiata al momento è quella di vicenda personale.

 

barometro_manlio1_ildesk

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest

Comments

  1. Giulio Giliberti
    8 marzo 2016 at 21:17

    Stammo ancora ‘nguajati, Angelino!
    gilbtg

  2. luca
    8 marzo 2016 at 23:45

    Forse aveva fatto troppe multe

Lascia il tuo commento