Migranti, Napoli: Centri sociali manifestano per  aprire i porti ai migranti

Imbrattate con vernice rossa le bandiere della Lega e del Movimento 5 Stelle

Vernice rossa sulle bandiere della Lega e del Movimento 5 Stelle a simboleggiare il sangue dei migranti. L’azione dimostrativa è stata messa in atto durante il presidio a largo Berlinguer indetto dalla Rete antirazzista, dal movimento Migranti Napoli e da Potere al Popolo. Circa 400 manifestanti sono arrivati in corteo da piazza Garibaldi.Ad aprire il corteo lo striscione ‘Aprite i porti, Welcome refugees’. Un messaggio ribadito su un altro striscione anche in inglese e in francese. Dopo il presidio, i manifestanti si sono diretti davanti la Prefettura e poi alla Stazione Marittima al grido di ‘Tutto il mondo detesta Salvini’, ‘Assassini’ e ‘Apriamo i porti, mandiamo via Salvini’. Sulla vicenda migranti è intervenuto il presidente della Camera, Roberto Fico: “Credo che de Magistris come altri sindaci hanno la libertà politica di poter esprimere qualsiasi opinione. Non dobbiamo polarizzare gli scontri perché il grande problema sull’ immigrazione è che nel Paese si polarizzano gli scontri tra buoni e cattivi, tra chi dice chiudiamo tutto e chi dice apriamo tutto. Non è quello il senso”. “Il senso – ha spiegato la terza carica dello Stato – è trovare una soluzione a dei problemi perché comunque i flussi migratori ci saranno sempre, e trovare il modo giusto di gestirlo in ambito europeo, perché quando si gestiscono bene le cose può diventare un’ opportunità sia per chi arriva sia per il Paese che ospita”. “Ci si deve mettere a un tavolo – ha concluso – e bisogna ragionare su quello che vogliamo fare così per i braccianti, così con le migrazioni”.

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest