Incendio Camaldoli, sequestrata l’area

Il nucleo ambientale della polizia municipale di Napoli ha sottoposto a sequestro le aree colpite dai roghi

Gli Agenti della Unità Operativa della Tutela Ambientale della polizia municipale di Napoli, in applicazione del protocollo investigativo della Procura della Repubblica per i roghi, hanno sottoposto a sequestro le aree del vasto incendio che si è sviluppato ieri sulla collina dei Camaldoli sul versante di Pianura fino a raggiungere i confini delle abitazioni di via Soffritto.

Nell’area andata a fuoco  sono stati rinvenuti anche manufatti in stato di abbandono e deposito di rifiuti ed amianto ed i proprietari dell’area sono stati identificati e denunciati alla Autorità Giudiziaria.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest

Lascia il tuo commento