Chiaiano, Napoli: la mega discarica di via Margherita è una bomba ecologica

Le associazioni chiedono l’immediato intervento delle istituzioni

La mega discarica di rifiuti situata a Chiaiano, in via Comunale Margherita- di fronte al cimitero – non è stata rimossa. Le foto si commentano da sole. L’Asia non è ancora intervenuta. Non sono serviti i solleciti dell’assessore comunale all’ambiente, Raffaele del Giudice. Una situazione preoccupante per le condizioni igienico-sanitarie e la salute dei cittadini. “La  mega discarica sorge in  un vallone che prima era una cava di tufo – sottolineano Mattia Rosario Rusciano e Antonio Guida rispettivamente presidente e vice presidente delle associazioni Insieme per Chiaiano e Napoli Area Nord – Sono sepolti rifiuti di ogni tipo anche altamente nocivi alla salute, carcasse di auto, vernici e probabile presenza fusti tossici – denunciano Rusciano e Guida –  Nella zona sovrastante l’ex cava di tufo ormai in disuso e quindi sulla collinetta che sovrasta la cava molte persone che abitano lì sono morte ed altre affette da patologie oncologiche”. “Prima di arrivare al cimitero di Chiaiano c’è un muretto che delimita la strada e il vallone sottostante che non esiste più poiché franato oramai da tanti anni che rappresenta un pericolo pubblico all’incolumità alla viabilità e alle persone che vi veicolano – osservano i due rappresentanti delle associazioni di rappresentanza sociale del territorio – Muro franato da anni. Non sappiamo quali istituzioni sono competenti per ripristinarlo”. La mega discarica è una bomba sociale che potrebbe produrre effetti devastanti sul piano ambientale. E’ necessario, urgente l’intervento delle istituzioni territoriali e cittadine

                                                                                                                      Ciro Crescentini

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest