Ligabue, il genio definito pazzo dai mediocri

Ligabue, l’arte e la follia in mostra a Napoli

Maschio Angioino dall’11 ottobre al 28 gennaio sarà ospitata la mostra Antonio Ligabue, una retrospettiva con oltre ottanta opere dell’artista emiliano, dagli anni Venti fino al 1962. La mostra è stata presentata questa mattina dai curatori Sandro Parmiggiani e Sergio Negri assieme all’assessore alla cultura Nino Daniele.
     Più volte ricoverato in manicomio, dileggiato ed emarginato in vita per i suoi atteggiamenti fuori dalla norma, Ligabue dipinse il conflitto, lo spasimo, la violenza ferina, la sopraffazione bestiale; e poi una lunga, celebre serie di autoritratti per fissare sulla tela le trasformazioni del suo stesso volto.
     L’elegante allestimento della mostra nella Cappella Palatina presenta, oltre alla pittura, anche sculture e disegni, e un raro e prezioso filmato con immagini d’epoca di Ligabue.
Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest

Lascia il tuo commento